Coach Mion” Fiducioso per un 2018 all’insegna della crescita dei giovani”

Il periodo natalizio coincide con la pausa del campionato di serie C2, un momento opportuno per fare un breve bilancio sulla prima parte di stagione agonistica; un inizio di stagione tutto sommato positivo per il Foligno Rugby, un quarto posto in campionato in linea con le aspettative ma con la consapevolezza di ampi margini di miglioramento possibili per una squadra in molte occasioni vicina a battere le “big” del campionato. A fare un’analisi generale sulla stagione è coach Luca Mion. “ Siamo consapevoli di poter migliorare il quarto posto in classifica, bruciano ancora le due sconfitte di misura contro Gubbio e Perugia, dobbiamo fare un piccolo step in avanti per chiudere il gap con le prime” Una partita, l’ultima del 2017 contro il Perugia, molto combattuta, cosa è mancato per conquistare la vittoria?” Partita equilibrata molto combattuta, da ambo le parti è mancato un po’ di cinismo, siamo andati bene con il pacchetto degli avanti, siamo stati ingenui nella disciplina, concessi troppi falli a venti metri dalla nostra linea di meta lasciando al Perugia facili calci per ottenere punti, per il resto sono abbastanza soddisfatto per la prestazione della squadra, bene il gioco con i trequarti e i punti di incontro, nonostante la sconfitta possiamo dire di aver fatto una delle migliori prestazioni dell’anno.” Ad inizio anno la grande scommessa era l’innesto in squadra dei nuovi giovani, come sta andando la loro crescita? “ Dal fronte giovani ci sono state ottime risposte, Teglia si è rivelato come un innesto di qualità, Giannetto e Agnello si erano inseriti con carattere e personalità, peccato che siano stati fortemente penalizzati dagli infortuni, positiva anche la conferma ad ottimi livelli di Pasha, abbiamo un ottimo gruppo di giovani trequarti di buon livello con grandi margini di miglioramento, credo che loro possano diventare una parte fondamentale della squadra, mi auguro solamente che recuperino presto dai rispettivi infortuni in modo da poter continuare senza interruzioni il processo di crescita già avviato ad inizio stagione