SERIE C2: vittoria in rimonta per il Foligno (38-27) contro il Città di Castello

Vittoria casalinga in rimonta per il Foligno Rugby; a Campo di Marte i padroni di casa del Foligno battono il Città di Castello con il punteggio finale di 38-27 consolidando così il quarto posto in classifica. Un match caratterizzato da molte imprecisioni da entrambe le parti, con un Foligno molto nervoso in avvio penalizzato da molte sanzioni disciplinate. Subito in avvio il Castello passa in vantaggio con un calcio di punizione da distanza ravvicinata concesso dall’arbitro per proteste dei biancoazzurri, la reazione folignate è immediata con un’ottima azione a campo aperto con Teglia capace di penetrare in profondità nella difesa ospite prima di scaricare per Marco Sotgiu bravo a farsi trovare pronto ed a schiacciare la meta del 5-3. L’immediata reazione lasciava ben sperare per il proseguo del primo parziale ma alcune lacune difensive del Foligno permettono al Castello di realizzare due mete in rapida successione tanto da ritrovarsi in vantaggio per 17-5; nel finale di parziale arrivano due mete, prima quella di Pasha che accorcia le distanze per un istante prima della meta del Castello per il 22-10 con cui le squadre vanno alla pausa. Nella ripresa il Foligno cambia marcia, subito una meta di De Santis trasformata da Gramaccioni in avvio, poi sempre entro i primi dieci minuti del secondo parziale arriva il sorpasso grazie ad una meta di Onali trasformata da DE Santis. 24-22 per il Foligno molto più incisivo nei punti di incontro e veloce a passare dal gioco chiuso al campo aperto il tutto condito dall’ennesima ottima prestazione degli avanti di gran lunga superiori ai pari ruolo del Castello. Le mete di Pasha, la seconda di giornata per lui e, di Teglia aumentano il margine tra le due squadre tanto da rendee inutile l’ultima meta del Castello realizzata da Ortalli per il 38-27 finale. Un Foligno vincente ma che sembra abbia bisogno di uno stimolo importante per dare il meglio di se, nella fattispecie di questo incontro il preoccupante 24-10 all’intervallo contro una squadra, il Castello, attrezzata e ben organizzata ma parsa globalmente inferiore al Foligno sia per qualità dei singoli sia per mezzi fisic