Seniores C2: vittoria di misura contro un coriaceo Spoleto(22-17)

Un match duro, intenso, per lunghi tratti giocato sotto tono ma ala fine il Foligno riesce a conquistare la vittoria e cinque punti in classifica. Partita più complicata del previsto il derby casalingo contro lo Spoleto, 22-17 il risultato finale a favore dei bianco-azzurri guidati da coach Danilo Missimei, una partita dai diversi volti piena di emozioni fino all’ultimo minuto con lo Spoleto che a due minuti dal termine si è portato a solo una meta di distanza dal Foligno andando vicino ad una rimonta che sul 22-5 per il Foligno sembrava impossibile. Un avvio di partita subito in salita, lo Spoleto al terzo minuto di gioco realizza subito una meta con Batini, capitano della squadra e di gran lunga il migliore in campo nelle fila spoletine; il Foligno cerca immediatamente la reazione ma sin da subito si nota il nervosismo della squadra, molti falli commessi e diverse penalità subite per mancanza di disciplina nel gioco; questo il leitmotif dell’intero primo parziale, il Foligno che fa il gioco, che cerca di spingere cercando continuamente l’avanzamento in attacco e poi, arriva il fallo che consente allo Spoleto, ottimo nel resistere in difesa, di riconquistare campo grazie al calcio libero. Si va all’intervallo con lo Spoleto avanti 5-0. Ad inizio ripresa il Foligno cambia marcia, grazie anche ai cambi fatti da coach Missimei, con il cambio di ruolo tra Pinna e Giannetto con il prima passato a fare il mediano di mischia e io secondo spostato ad ala, entrambi nella ripresa hanno fornito una prestazione migliore al primo parziale, importanti anche i cambi dalla panchina, con Bizzarri, “Spencer” Fioretti ed “Eddu” Onali importanti per dare linfa ad un pacchetto di mischia che ha dimostrato la sua superiorità per l’intero match e dominante nella ripresa. Al 5’ minuto Botti, tra i migliori in campo per il Foligno, pareggia i conti, poi Missimei cinque minuti più tardi porta in vantaggio i falchi(10-5). Lo Spoleto, fino a questo momento impeccabile, subisce il colpo ed è netto il calo psico- fisico; a metà del secondo parziale l’arbitro assegna una meta tecnica al Foligno, in mischia chiusa il Foligno riesce a spingere gli avversari fino alla linea di meta, l’arbitro nota un fallo dello Spoleto ed è inevitabile l’assegnazione della meta tecnica, la ciliegina sulla torta per un pacchetto di mischia capace di una prestazione super; a rafforzare il concetto arriva al 28’ la meta di Ciccone che porta la sfida sul 22-5 per il Foligno. Restano da giocare poco più di dieci minuti con la partita che sembra già finita ma, un calo fisico del Foligno, insieme alla reazione di orgoglio degli avversari, permette allo Spoleto di accorciare di ben due mete, messe a segno da Barbatelli e dal solito Batini che fissa il punteggio sul 22-17 finale.