UNDER 14: UN’ESPERIENZA SICURAMENTE FORMATIVA.

Arriva la prima sconfitta stagionale per l’under 14 guidata da coach Marian Neagos, I giovani falchetti escono sconfitti per 14-5 nella sfida casalinga contro i pari età del Perugia Junior. Un match molto equilibrato per tutti i cinquanta minuti di gioco, decisivi, ai fini della sconfitta, i minuti finali del primo tempo, quando i falchetti hanno subito due mete in rapida sequenza dopo aver avuto in mano il pallino del gioco per l’intero parziale, con diverse occasioni non sfruttate al meglio con possesso palla in posizioni favorevoli ma poca concretezza nell’area dei cinque metri avversaria. Nella ripresa il copione del match non cambia, il Foligno fa la partita e dopo una lunga pressione offensiva, i folignati accorciano le distanze grazie alla meta realizzata da Eli. Nel finale nei padroni di casa non manca il coraggio e lo voglia nel completare la rimonta ma l’attenzione in difesa del Perugia e la stanchezza del Foligno con alcuni possessi persi anche a causa della poca lucidità, hanno fatto sì che il punteggio restasse inchiodato sul 14-5. Una sconfitta che non pregiudica in alcun modo il percorso di crescita in atto, con la squadra che sicuramente ha vissuto giornate migliori nel resto del campionato ma allo stesso tempo non è venuta a mancare nella ricerca del gioco corale e nel cercare di applicare le nozioni tattiche fin qui apprese.

“Una partita molto difficile, la nostra performance è stata influenzata molto dalla testa dei ragazzi. Ho visto un Foligno molto voglioso di costruire un gioco evoluto, ma la frenesia e la foga ha portato molti dei ragazzi ad avere un atteggiamento troppo individuale, che ha caratterizzato l’andamento del match.

Sicuramente un’esperienza del genere, sarà formativa, permetterà al nostro gruppo di crescere ancora di più sia dal lato tecnico dell’intera squadra che personale di ogni individuo. Personalmente devo fare i complimenti a Samuel Cudia. che al debutto nel ruolo da estremo a disputato una partita quasi impeccabile, dimostrando grande grinta e voglia di fare bene, inoltre anche alla compagine dello Junior, che ha disputato un’ottima partita” Queste le parole di coach Neagos.