L’under 10 “si fa in due” per il concentramento casalingo

Primo concentramento casalingo per i nostri Falchetti. La giornata si apre con lo schieramento di due “formazioni” per la squadra di casa, schierando così Foligno Rugby e Foligno (1). Entrambe le squadre hanno affrontando tre match, rispettivamente:

  • Foligno rugby 8-1 Rugby Perugia(mete: Lodovisi, Gregor, Brando, Rinelli)
  • Foligno rugby 1-11 Terni (mete: Brunini)
  • Foligno rugby 12-1 Gubbio (mete: Rinelli, Lodovisi, Gregor, Gabriel)

Foligno(1) 3-4 Cus Perugia (mete: Mariotti, Pelliccioni)

Foligno(1) 14-1 Terni(mete: Fantauzzi, Pelliccioni, Nanni, Mariotti)

Foligno(1) 2-10 Orvieto (mete: Fantauzzi, Pelliccioni)

Domenica che sicuramente poteva andare meglio dal punto di vista del risultato, ma si sono visti dei falchetti non arrendersi mai fino all’ultimo, cercarsi tra di loro dandosi sostegno e dando il massimo in difesa.Prime partite iniziate bene per entrambe le squadre con un alto ritmo che ha messo spesso in difficoltà gli avversari ma, nonostante ciò, proseguendo di partita in partita la stanchezza per i piccoli rugbisti ha iniziato a farsi sentire e, questo fattore, ha portato qualche volta alla formazione di buchi in difesa dove gli avversari ne hanno spesso approfittato andando a segnare.

“Sono molto soddisfatto per questa domenica, in quanto si sono viste  molte cose su cui stiamo lavorando da diverse settimane, soprattutto dal punto di vista del placcaggio. Certo sicuramente i risultati non giovano a nostro favore ma oggi era fondamentale vedere diverse cose in campo e quello che hanno dimostrato i nostri Falchetti va più che bene. Tutta via non ci si può accontentare di questa domenica, soprattutto perché era il primo concentramento giocato in casa e di quello che è stato fatto, quindi continueremo a lavorare, cercando di ripartire sempre con una marcia in più migliorandoci continuamente. Come ogni domenica da qui si riparte e si andrà a lavorare ancora di più per la crescita dei nostri Falchetti. ” Parole di coach Giannetto al termine del concentramento regionale.