Under 14: arriva un quarto posto al torneo di Jesi

Arriva un quarto posto per l’under 14 del Foligno rugby al torneo di jesi, una manifestazione affrontata con alti e bassi, un buon inizio e un finale rivedibile. Bene in avvio, al debutto, i ragazzi guidati da coach Marian Neagos, partono con il piede giusto battendo 35-14 il Fano, buon gioco e ottimo collettivo, caratteristica evidenziata in diverse occasioni in questa stagione. Anche nel secondo match, contro l’Oltremella, il Foligno affronta l’incontro con il piglio giusto, buona trasmissione della palla e buona capacità di penetrare. Un 19-0, il risultato finale, che mette in mostra anche un’ottima solidità difensiva. La buona capacità di penetrare in attacco e, allo stesso tempo, di essere solidi in difesa, viene meno contro lo Jesi: contro i marchigiani, i biancoazzurri cercano di mantenere il piano gara messo in atto per tutto il torneo, ma il gioco risulta meno efficace e alle prime occasioni utili, lo Jesi ne approfitta per punire i folignati. L’ultimo atto del torneo di  Jesi, per il Foligno, è la finale per il terzo e quarto posto, gli avversari davanti alla strada verso il podio, è il Viadana, un avversario ostico che andava affrontato con la massima attenzione. Così non è stato. Un Foligno demoralizzato e sfiduciato per la precedente sconfitta contro i padroni di casa dello Jesi, praticamente non scende in campo, molto remissivo, poca aggressività nel rientrare in difesa, la squadra, giunta al finale dio torneo anche stanca, si lascia andare verso una sconfitta chiara sin dai primi istanti del match.

“ Usciamo dal torneo con un po’ di amarezza, soprattutto per gli atti conclusivi, gestiti male e con poca lucidità; il torneo era iniziato sotto i migliori auspici, con due belle prestazioni contro Fano e Oltremella. Non bisogna demoralizzarsi quando le cose si complicano, prendiamo questo quarto posto finale con la consapevolezza che potevamo fare di più. Ora testa ai prossimi allenamenti per preparare al meglio il torneo Città di Treviso, il nostro prossimo appuntamento, un torneo di grandissimo livello dove servirà il massimo apporto da parte di tutti.” Queste le parole di coach Marian neagos.